Il Piccolo - 20180713

Gli alunni dell’Artusi per un cortometraggio

Due classi dell’Istituto alberghiero Artusi di Casale Monferrato diventeranno protagoniste di un cortometraggio per ciascuna nell’ambito del MonFilmFest, domani, sabato dopo le 17. Si tratta, per gli allievi della 2 A e 2 B di una tappa del “Progetto Cyberbullismo”, curato dall’Ente Educatorio della Provvidenza, e nato dalla sensibilità e dalla proposta della docente di lettere dell’Istituto, Cristina Baroglio che ne è la referente. Gli obiettivi sono promuovere una navigazione informata su web e social media, conoscere e prevenire i rischi del mondo digitale, utilizzare la rete in modo costruttivo, esercitare la “cittadinanza digitale”. Il progetto, svolto a maggio, ha avuto un incontro con la psicologa che ha approfondito il tema del mondo digitalecon i relativi rischi, pericoli e sanzioni. Poi, in 4 sessioni con il regista Luca Percivalle, che ha competenze educative, i ragazzi sono stati coinvolti nel progetto, hanno elaborato una storia, strutturato la relativa sceneggiatura e sono stati loro gli attori delle riprese/cortometraggio che è stato realizzato all’interno dell’Istituto, sempre molto sensibile a questo tema. Per la prima volta hanno partecipato alle riprese in prima persona anche le Forze dell’Ordine/Polizia postale la quale, a sua volta, a sua volta, utilizzerà il cortometraggio come strumento di prevenzione contro tale fenomeno. A settembre il progetto avrà un seguito anche nel prossimo anno scolastico. Il cortometraggio realizzato con il concorso della classe 2 A si intitola “Le scelte che fai possono cambiarti la vita” ed ha una durata di tre minuti e ventisette secondi. Invece quello che ha coinvolto gli allievi della 2 B è “Un’immagine condivisa in rete ti segue ovunque” ed ha una durata di tre minuti e cinquantotto secondi.

 

Articolo di Massimo Iaretti pubblicato su “Il Piccolo” di venerdì 13 luglio 2018.

amministrazione
Write a Comment