alma-giuria-20170428

Artusi, un torinese vince la prova di cucina

“Il Talento del Taleggio i talenti di Alma”

L’Istituto alberghiero Artusi di Casale Monferrato ha ospitato venerdì la finale dell’edizione 2017 della competizione nazionale “Il Talento del Taleggio, i talenti di Alma”, promossa dal Consorzio Tutela Taleggio e da Alma, la scuola internazionale di cucina italiana, fondata e promossa da Gualtiero Marchesi. Per consuetudine l’organizzazione della finale spetta all’Istituto del vincitore dell’anno precedente. Nel 2016 ad imporsi era stato Lorenzo Damosso, allievo dell’Artusi, oggi titolare con il suo ex compagno di banco, l’alessandrino Marco Baretta di un’agnolotteria a Barcellona.

Quest’anno nelle due finali di sala e di cucina si sono misurati dopo aver superato una sessantina di partecipanti da tutti gli istituti alberghieri d’Italia, si sono confrontati, per la prova di sala, Alessia Chignoli dell’Istituto “Marco Polo” di Genova e Paola Zanatta dell’Alberini di Treviso, mentre la prova di cucina ha visto il testa a testa tra il trevigiano Marco Zanetta, anch’egli dell’Alberini e Claudio Morra dell’Istituto Giolitti di Torino. La giuria era composta dal maestro affinatore Renato Brancaleoni, dal presidente del Consorzio Tutela Taleggio Dop, Lorenzo Sangiovanni, da Vincenzo Donatiello, direttore sommelier dello stellato Piazza Duomo di Alba, Andrea Ruisi, chef eventi di Alma, Massimiliano Musso, chef di Cà Vittoria di Tigliole (Asti), Leila Salimbeni, giornalista per alcune testate specializzate e Claudio Giani, preside dell’Istituto Artusi. Al termine di una mattinata intensa di prove è stata decretata la vittoria di Alessia Chignoli nella categoria Sala e di Claudio Morra nella categoria Cucina. Uno dei titoli rimane, dunque, in Piemonte e torna a Torino dopo due anni. Commenta Claudio Giani: “E’ stata sicuramente una giornata importante per il nostro istituto che ha ospitato una finale nazionale, ricevendo dai giurati, tutti estremamente qualificati, un’attestazione di stima per il lavoro che viene svolto quotidianamente dal corpo docente, in aula e, soprattutto, nei laboratori per formare personale qualificato in un settore, che sta acquisendo sempre maggiore importanza”.

 

Guarda qui il servizio sul TG VercelliWeb.

Leggi qui l’articolo di Massimo Iaretti su “Il Torinese

Leggi qui l’articolo su “Il Piccolo

 

amministrazione
Write a Comment